El seminario internacional de Bruselas (6-8 de junio 2014), en fotos…

Posted: 3rd July 2014 by Escola popular de cinema in Uncategorized

Bruselas 6-8 de junio de 2014. 3 grupos de participantes (España, Italia, Bélgica), 2 días para realizar 3 cortos documentales sobre las transformaciones del barrio ex industrial de Molenbeek…Es el seminario conclusivo del proyecto Regards2Banlieue, que desde finales de 2012 ha visto la participación de más de 80 jóvenes, la realización de 4 seminarios internacionales y la producción participativa de 13 cortometrajes documentales que exploran de forma inédita la identidad europea en tiempo de crisis…

IMG_0274IMG_0201 IMG_0144 _MG_0302 _MG_0137 _MG_0103  _MG_00635V8C9705 5V8C9726 5V8C9741 5V8C9804 5V8C9826


Un giorno di Video Partecipativo
10 maggio 2014
oppure
17 maggio 2014
10-18, sede toniCorti/ZaLab Padova, Via Cornaro 1/a
per “Il Racconto del Reale”.
ingresso libero previa iscrizioneImmagine

toniCorti e ZaLab Padova propongono una giornata laboratoriale di primo contatto con il metodo e le pratiche di Video Partecipativo.
Sono laboratori di formazione e di produzione audiovisiva con chi normalmente non si esprime con il video, alla ricerca di sguardi completamente inediti sulla realtà.

Per noi tutti sono cineasti, basta avere la coscienza di voler esprimersi con il cinema, la scelta di quale strada è poi totalmente libera e autonoma.
Cesare Zavattini

candidati possibili: giovani fra i 18 ed i 24 anni, interessati al video ed all’intervento sociale, che abitino a Padova o nei pressi.
mandate una richiesta di partecipazione (o di maggori informazioni) a ilraccontodelreale@zalab.org, allegando un CV ed una breve lettera di motivazioni.

Per maggiori info sul laboratorio di video partecipativo “Il racconto del reale” clicca qui.


Il Sottopasso della Stua era pienissimo ieri sera per la prima proiezione dei lavori del laboratorio “Il racconto del reale

foto di Laszlo Rinaldi

Di fronte a più di novanta persone,e con una meravigliosa accoglienza,  abbiamo mostrato Vite dal campo di Sandra Kyeremeh, Nessuno mi piange di Silvia Giosmin e La Regola di Patrick Grassi. Laila Groppi ha presentato uno dei corti fatti al seminar di Barcellona, in Jesus’ hands e Davide Guerini uno dei corti fatti al seminar di Padova, Europa.

Qua trovate una gallery con alcune delle foto fatte da Laszlo Rinaldi nel corso della serata.

E’ stata anche l’occasione di lanciare la seconda annualità del Racconto del Reale, in collaborazione con il Cmela dell’Università di Padova, sempre più nella direzione di una Scuola popolare permanente di cinema del reale a Padova.

Grazie a Kinima e Sugarpulp che ci hanno ospitato, ed a Progetto Giovani, Laboratorio di Inchiesta Economica e Sociale e Sherwood, partner del progetto.

 


Le foto dell’anteprima “Il racconto del reale”

Posted: 22nd February 2014 by stefano collizzolli in Uncategorized
Sottopasso della Stua, 21 febbraio 2014 - Antepriam de "Il racconto del reale" - foto di Laszlo Rinaldi Sottopasso della Stua, 21 febbraio 2014 - Antepriam de "Il racconto del reale" - foto di Laszlo Rinaldi Sottopasso della Stua, 21 febbraio 2014 - Antepriam de "Il racconto del reale" - foto di Laszlo Rinaldi Sottopasso della Stua, 21 febbraio 2014 - Antepriam de "Il racconto del reale" - foto di Laszlo Rinaldi Sottopasso della Stua, 21 febbraio 2014 - Antepriam de "Il racconto del reale" - foto di Laszlo Rinaldi Sottopasso della Stua, 21 febbraio 2014 - Antepriam de "Il racconto del reale" - foto di Laszlo Rinaldi foto di Laszlo Rinaldi

Venerdì 21 febbraio 2014, ore 21.00, al Sottopasso della Stua, Largo Europa, Padova, presentiamo i film usciti dal laboratorio di cinema documentario “Il Racconto del Reale“.

E’ stato un anno di laboratorio di introduzione e pratica del cinema documentario, gestito da ZaLab Padova e punteggiato dai seminar internazionali del progetto europeo Regards de Banlieue, a Bruxelles, a Padova ed a Barcellona.

Proietteremo per la prima volta tre documentari brevi usciti dal laboratorio:

Nessuno mi piange, di Silvia Giosmin
La Regola, di Patrick Grassi
Vite dal Campo, di Sandra Kyeremeh

Camera 360

Mostreremo anche alcuni dei video prodotti (in tre giorni!) nel corso dei seminar internazionali, fra i quali “Il Parco“, “Noi siamo il S.A.L.E.” ed “Europa“.

Il Sottopasso della Stua è un nuovo spazio underground (in senso proprio, ancora prima che figurato) aperto da Kinima e da Sugarpulp sotto Largo Europa a Padova.

Il racconto del reale è stato un laboratorio di cinema documentario lungo un anno, con nove partecipanti, realizzato in collaborazione con ZaLab, Progetto Giovani e toniCorti, all’interno di un progetto europeo di scambio internazionale Grundtvig, “Regards de banlieue


La Regola

Posted: 15th February 2014 by stefano collizzolli in Altopiano di Asiago, gallio, i film, patrick grassi, racconto del reale

La regola
di Patrick Grassi

Italia 2013; 16′

Il protagonista osserva il tramonto sull'Altopiano di Asiago

Il protagonista osserva il tramonto sull’Altopiano di Asiago

Davanti alla sfruttamento del territorio e alla graduale commercializzazione dei beni comuni l’ esempio di una comunità che decide di cominciare a ri-appropriarsi dei propri beni indivisibili come boschi, prati e acqua. A Gallio, altopiano di Asiago (Veneto), il 3 marzo 2013 si e votato per eleggere la prima Regola. La Regola, nel passato dell’arco Alpino, era l’organo eletto dai capi famiglia delle comunità per sovraintendere al patrimonio naturale in forma collettiva e parallelamente all’istituzione statale.
Dopo un percorso di avvicinamento fatto di riunioni, assemblee pubbliche e discussioni tra paesani è arrivato il giorno in cui ogni famiglia antica abitatrice del luogo, chiamata “focolare”, vota un candidato per la “1°commissione amministratrice della Regola di Gallio”.
In un paese immerso nella stagione turistica invernale gli organizzatori sperano in un’alta affluenza al voto, l’obiettivo è dare un segnale forte alle istituzioni regionali e nazionali che dovrebbero occuparsi della materia e che fin’ora li ha ignorati.
Uno spaccato del profondo legame con il territorio che, lasciate da parte le ideologie politiche, unisce questa comunità del Veneto a tante altre lotte per la terra nel resto del mondo.

soggetto e regia: Patrick Grassi
fotografia: Stefano Collizzolli
montaggio: Patrick Grassi, Stefano Collizzolli
suono: Alberto Cagol
con: Denis Lunardi, Lorenzo Gloder, Pino Rossi, fratelli Finco, Fabio Stella, Stefano Cherasin.
una produzione: Zalab, Il racconto del reale


Nessuno mi piange

Posted: 15th February 2014 by stefano collizzolli in Affettività in carcere, Carcere, due palazzi, i film, padova, Silvia Giosmin, toniCorti, ZaLab

Nessuno mi piange
Silvia Giosmin

Italia, 2013 12’29”

giuliano

Dal carcere di Padova la testimonianza di Giuliano, un racconto di assenza di legami, di un silenzio che dura da 18 anni.
Quando sei solo fai più fatica a rielaborare quello che ti accade. Se non hai nessuno fuori “che ti piange”, come puoi immaginare un nuovo futuro?

“.. tortuosi pensieri tra il niente e il nulla …
come in un soffio i miei giorni contati..
così scorre il marciume dell’umanità”
(passo tratto da una poesia di Giuliano)

regia: Silvia Giosmin
fotografia: Laszlo Rinaldi, Laila Groppi
montaggio: Silvia Giosmin, Stefano Collizzolli
suono: Alberto Cagol
con: Giuliano
produzione: Zalab, Il racconto del reale


Vite dal campo

Posted: 15th February 2014 by stefano collizzolli in coltivazione, crisi, i film, orti sociali, Sandra Kyeremeh, toniCorti, Vicenza, ZaLab

Vite dal campo
Sandra Kyeremeh

Italia, 2013, 8’20”

POVOLARO DI DUEVILLE.

Attorno ad un terreno di 11.000 metri quadri messo a disposizione dal Comune di Dueville (Vicenza) ruotano le vite di persone provenienti da varie parti del mondo e che affrontano e raccontano la loro quotidianità in un periodo di forte crisi economica.
Sono uomini e donne che si incrociano, lavorano fianco a fianco e “vivono” un orto collettivo nel quale, oltre a seminare verdure, si tenta di coltivare relazioni umane.
Il ritorno alla terra rappresenta così uno strumento per “battere questa crisi- come riferisce Mohammad, padre disoccupato del Marocco”, ma costituisce anche un modo per intrecciare in un campo vite, esperienze, conoscenze e ricordi.
“E’ bello lavorare così, insieme… tutti insieme, è come in Africa!- dice Abze, madre del Burkina Faso- Quando ho sentito che stavano facendo questa cosa qua, ho detto sono in Africa, sono felice di lavorare qua! Mi viene voglia di trovare gente, di parlare insieme a loro… così ti diverti e vanno via i pensieri!”.

regia: Sandra Kyeremeh
fotografia: Laszlo Rinaldi, Simone Falso
riprese: Stefano Collizzolli, Laszlo Rinaldi, Davide Guerrini, Simone Falso, Sandra Kyeremeh
montaggio: Sandra Kyeremeh, Laszlo Rinaldi, Silvia Giosmin, Matteo Calore, Elena Pinton
suono: Alberto Cagol
con: Giusy Armiletti, Abze, Mohammad, Omar, famiglie e partecipanti al progetto “Io coltivo… verdure e relazioni”, volontari Associazione Diamoci una mano.
Grazie a: Andrea Pietrobelli e Matteo Marzaro
produzione: ZaLab, Il racconto del reale

 


Los reportajes del seminario internacional de Barcelona de Regards2Banlieue.eu

Posted: 13th December 2013 by Escola popular de cinema in Uncategorized

5V8C45005V8C4567

4 historias sobre el tema “vieja crisis: nuevos trabajos, nuevas formas de vida y de ciudad”, escritas, dirigidas y editadas por los 20 participantes desde España, Francia, Bélgica e Italia durante el III Seminario Internacional del proyecto Regards2Banlieue.eu, realizado con apoyo de la Comsión Europea – Programa Grundtvig in con la colaboración de Escola Popular de Cinema (Barcelona), Inca – Catalunya, Centre Video Bruxelles, ZaLab (Pádua), La Cathode (París)

Realizados a tiempos de record durante los 3 días del seminario, los 4 cortos se han presentado en anteprima en el festival La Alternativa el mismo sábado 23 de noviembre en el hall del CCCB ante un público de más de 200 personas…buena visión!

CAN BATTLÒ

Historia de uno de los más grantes recintos fabriles en el término municipal de Barcelona, en parte ocupado y rehabilitado para uso social por los vecinos del barrio.

 

KHALID

Historia de Khalid y de su encuentro con Mescladís, proyecto de formación profesional y taller permanente de ciudadanía multicultural para inmigrantes y para los barrios de Barcelona.

 

IN JESUS’ HANDS

Retrato de un cartonero, trabajador de la crisis en un barrio céntrico de Barcelona.

 

CAN MASDEU

Una utopia verde y sostenible en las afueras de Barcelona.


DÍA 3: Se acerca el final…

Posted: 29th November 2013 by Escola popular de cinema in Uncategorized
Day 2. Mister Alberto workingdía 2. Tabajando
Durante toda la mañana del sábado seguimos editando los minirelatos, que debían ser de 3 minutos aproximadamente y hay que decir que es una tarea muy difícil porque tienes que sintetizarlo todo pero sin dejarte nada. A las dos tuvimos que ir a comer todos juntos en el otro restaurante de Mescladís, que estaba al aire libre y ¡hacía un frío!
Por la tarde, estuvimos finalizando nuestros reportajes y a las 18h nos pusimos camino al CCCB para asistir al Festival de Cine Independiente de Barcelona. Allí, Alberto presentó sus trabajos realizados anteriormente (buenísimos, por cierto). Luego, subimos todo el equipo a la tarima para presentar lo que habíamos hecho en estos tres días y a continuación se proyectaron nuestros documentales. Qué bien quedaron todos…
Por la noche, volvimos al Pou de la Figuera para la clausura del seminario. Proyectamos una vez más los documentales, cantamos, bailamos, comimos pizza, bebimos, reímos,… y llegó la despedida… Nos dimos Facebooks, correos, números de teléfono, de todo.
Para mí, ésta ha sido una de esas experiencias que no e olvidan con facilidad y gracias a este seminario, he conocido a gente maravillosa, he descubierto una afición sobre el cine, he aprendido palabras sueltas en italianos, a trabajar en equipo y, sobretodo, a pasármelo bien.
Para finalizar, me gustaría agradecer a todos y a cada uno de los participantes la risas que han provocado en mí y lo que me han enseñado. Hajar, Alberto, Ashraf, Khalid, María, Elisa, Stefano, Matteo, Silvia, Laila, Elena, Pierre, Martin, Shannon, Nenji, Kevin, Aurélia, Saci, Moonkid, Sony y Frédéric sois fenomenales y espero volvernos a ver pronto.
Mariam Youki El Gribes.